Prestiti in crescita: +20 miliardi

Businessman holding a bunch of money.

Le famiglie e gli italiani sono tornati a ricorrere al credito al consumo, secondo le analisi condotte dal Centro Studi di Unimpresa, le richieste di prestiti sono aumentate nei primi mesi dell’anno, soprattutto per quanto riguarda l’acquisto di viaggi, telefoni di ultima generazione, tv, tablet, computer, mobili per la casa per la casa e auto. Un dato positivo per la ripresa economica del paese, dovuto anche ai prodotti finanziari offerti dagli istituti di credito, che spesso presentano condizioni vantaggiose per il cliente.

La crisi che ha caratterizzato gli ultimi anni ha portato notevoli cambiamenti nelle richieste dei prestiti, che sono diminuite nell’importo e soprattutto riguardano l’acquisto della prima casa o l’auto. Le stesse banche per tutelarsi dal rischio insolvenza richiedono maggiori garanzie per l’accesso al credito. Tutti questi fattori hanno segnato un minore ricorso al credito al consumo e dall’altro lato agevolato le società finanziaria a creare prodotti innovativi più vicini alle esigenze dei clienti.
Mentre i prestiti personali sono diminuiti, secondo i dati di Unimpresa i prestiti a consumo nell’ultimo anno sono aumentati del 35%, incentivati proprio dalla possibilità di accedere a prestiti agevolati, in modo rapido e anche in mancanza di una busta paga.

Oltre alla ripresa economica, l’aumento delle richieste di prestiti è dovuto anche alla maggiore attenzione al benessere e alle necessità di svago e di essere alla moda e la poca propensione al risparmio, dovuta anche ad una minore fiducia nelle banche, dovuta ai clamorosi fallimenti che si sono verificati negli ultimi tempi e che hanno portato molte persone a perdere i loro soldi.
Se nei periodi prima della crisi i prestiti erano rivolte per beni di prima necessità come la casa o l’auto, oggi la situazione è notevolmente cambiata e si concentrano su viaggi, sull’ultimo modello di telefono, l’arredamento e la tecnologia, un’inversione di tendenza che fa riflettere su come vi sia una radicale inversione di tendenze nelle necessità delle persone.
Infatti, negli ultimi anni sono notevolmente aumentati i siti di confronto dei prestiti, tramite i quali è possibile trovare in breve tempo il prodotto finanziario più conveniente, con rate conformi alle prorpie possibilità economiche e farne richiesta direttamente online.